Commenti Storia - Home page
Storia
Michele 06 Set 2010 16:51
Churchill fece uccidere Mussolini?

"JurassicPark" <cdecani1@alice.it> ha scritto nel messaggio
news:i62tk0$kuv$1@tdi.cu.mi.it...
>
> "Michele" <nospammiarmel(chiocciolina)@tln(punto).it> ha scritto nel
> messaggio news:4c84e8a4$0$18650$4fafbaef@reader3.news.tin.it...
>>
>> "JurassicPark" <cdecani1@alice.it> ha scritto nel messaggio
>> news:i5umcb$55v$1@tdi.cu.mi.it...
>>
>>> D'accordo, ma "verba volant, scripta manent": avrebbe potuto ben pi
>>> facilmente giustificare o "reinterpretare" vecchie dichiarazioni di
>>> simpatia piuttosto che delle lettere, specialmente nel clima del 1945
>>> che non era certo quello degli anni 20-30.
>>
>> Il che dimostra il non sequitur della teoria.
>>
>> Se verba volant, allora non era mica necessario far uccidere Mussolini.
>> La teoria cospiratoria comporta che
>> a) Mussolini sia stato fatto uccidere e
>> b) i documenti siano stati fatti sparire,
>> difatti Mussolini stato ucciso e i documenti non ci sono.
>>
>> Ma ovviamente, se b) stato possibile (cosa che si deve ritenere vera se
>> si crede che questi documenti esistessero, dato che ora non ci sono pi),
>> non affatto detto che a) fosse necessario per compiere b).
>>
>> Come appunto sottolinei, se Mussolini fosse stato arrestato, e i
>> documenti fossero spariti, e Mussolini fosse stato processato come a
>> Norimberga, quello che sarebbe rimasto sarebbero state solo verba, le
>> quali volant. La difesa di Mussolini avrebbe ben potuto lamentare che dei
>> documenti necessari appunto alla difesa erano stati sottratti - sarebbe
>> stata la parola di Mussolini... alla quale ovviamente nessuno credeva
>> pi.
>>
>> Ma il fascino delle teorie cospiratorie tale che quisquilie come la
>> logica non hanno gran presa sui loro fedeli.

> Il fatto che io non sono un "fedele"...

Certo, non ho mica detto che tu lo fossi.

> Quello che mi ha sorpreso che uno storico di valore - non un
> conspiro-whacko - come Milza sia venuto fuori con queste affermazioni: se
> lo ha fatto, "dovrebbe" avere delle prove valide per sostenerle; per
> questo sono piuttosto impaziente di leggere il libro, senza pronunciare
> dei giudizi a priori.

B, supponendo che le abbia fatte davvero lui e non l'editore, agente ecc...
si sa come vanno queste cose. C' spesso lo stesso rapporto che tra il
titolo di un articolo ed il contenuto dello stesso. Anche quando il
giornalista grosso modo credibile.

Comunque, se sei determinato a leggere il libro, chiss mai che non ci sia
davvero un po' di arrosto dopo decenni di fumo. Nel caso, magari lo fai
sapere, grazie fin d'ora.



Visualizza thread originale