Commenti Storia - Home page
Storia
MtH 07 Set 2010 20:05
Eroismo nella Grande Guerra


"Mario" <balotelliinnazionale@gmail.com> ha scritto nel messaggio
news:36d05548-53a8-4998-8771-41bf456df4c3@t2g2000yqe.googlegroups.com...
> Ho sempre sentito dire che nella Prima guerra mondiale il nostro
> esercito fu tutt'altro che eroico e che le gesta mitizzate che
> venivano raccontate erano solo frutto della retorica fascista e
> fascistoide.
> Recentemente pero' ho letto un libro sull'argomento e a mio parere i
> nostri soldati non si comportarono affatto male considerando lo
> scarsissimo addestramento, l'equipaggiamento ancora piu' scarso e
> soprattutto la guida di generali incompententi.
> Anzi si puo' dire che piu' alto era il loro grado e il loro ruolo piu'
> erano incompetenti tant'e' che il peggiore di tutti mi parso proprio
> Cadorna.
> Insomma i nostri soldati di truppa furono secondo me davvero eroici e
> quel poco che ottennero in termini di vittorie se lo guadagnarono e se
> lo sudarono fino in fondo.
> Che ne pensate?


Basta leggere "Un anno sull'altipiano" di Emilio Lussu (ed. Einaudi) per
farsi un idea dell'eroismo disincantato dell'esercito italiano nella ww1.
I soldati andavano coraggiosamente a morire per i capricci di generali
ottusi ed ignoranti, per il carrierismo degli ufficiali e per l'inettitudine
del Generale Cadorna.
Nonostante ci quasi commovente lo stoicismo con il quale la "carne da
cannone" affrontava la trincea, gli assalti alla baionetta e i tentativi di
sfondamento delle linee di frisia con pinze spesso difettoso o inadatte a
tranciare la recinzione.
Come in tutti gli eserciti non mancarono le diserzioni, le fucilazioni ed
anche le insubordinazioni di gruppo, ma senz'altro l'esercito italiano ha
sempre sopperito, con il valore ed il coraggio, allo scarso addestramento ed
organizzazione.

MtH.

>
>
> Saluti
>
> Mario


Visualizza thread originale