Commenti Storia - Home page
Storia
urla 19 Set 2010 00:24
Il ritorno del terribile paranoismo - 11 settembre 2001

"Arduino" <ardu@nomail.com> ha scritto nel messaggio
> >> Come un orologio fermo che dica sempre: Sono le sette e dieci: voi
siete
> > un
> >> investigatore che ad ogni crimine grave ordina; Doveste scoprire quale
> > ebreo
> >> è stato.
> >
> > Cosa si può rispondere? Hai già sputato tutte le sentenze tu. Vedo che è
> > impossibile ragionare con chi è refrattario ad ogni logica ed evidenza.
Fa
> > meglio artamano a copiare e incollare e basta.
>
> Sarai anche intestatario di una logica d'acciaio.
> Ma non hai negato di essere un investigatore che ordina di scoprire quale
> ebreo è stato.
> Ad'I

Se ti riferisci al post di apertura non l'ho scritto io, l'ho copiato e
incollato. Non sono ancora arrivato al livello di mettermi ad investigare da
me, anche perchè non ne vedo l'utilità. Quindi io non ordino di scoprire
quale sia stato. Solo non mi capacito di come fin dall'inizio sia spuntato
fuori un colpevole destinato e fino ad oggi siano rimaste persone che ancora
ci credono nonostante tutto. Certo, ognuno è libero di credere a quello che
vuole, ma se vuole convincere gli altri deve almeno portare argomenti, non
citare autori celebri a caso intenendo stravolgerne i significati, o
comunque manipolandoli e presentandoli come confermanti le proprie tesi. Da
quel che ho capito il senso che Giacomo vuole dare è delegittimare i
concetti stessi di logica e di verità come dire che la verità è falsità o
che la logica è illogica (alla faccia del paradosso…). Magari posso aver
capito male io. Arroccandosi su leziosità cercando di presentarsi colto al
cospetto degli ignoranti, citando quegli autori che se visti sotto una certa
luce potrebbero avvalorare le sue tesi. Ma il fatto che tali autori siano
uguali a lui non eleva lui, casomai abbassa gli autori… Come se poi, il
livello di cultura della persona che afferma qualcosa potesse modificare
quella cosa. Come se si potesse dubitare della rotondità (grossomodo) della
terra nel caso ad affermarlo fosse la persona più ignorante esistente.
Un muro bianco è un muro bianco, se Parmenide dice che il muro è nero non è
che il muro diventi nero.