Commenti Storia - Home page
Storia
Giacomo 05 Ott 2010 09:44
Bibbia e scoperte archeologiche dissacranti
Il 04/10/2010 13:45, Mides the Hapax ha scritto:
>
>
> "Giacomo" <thespas@fastwebnet.it> ha scritto nel messaggio
> news:842qo.12137$%a.7044@tornado.fastwebnet.it...
>
>> guarda che non c'è neppure stata una fuga dall'Egitto... ma arrivate
>> sempre per ultimi voi neonazi?
>
> "Le ultime scoperte archeologiche tendono ad avvalorare la verità
> storica dell'Esodo. In particolare la scoperta dei siti delle città
> perdute ricordate nei primi versi (1-11) dell'Esodo come "le città
> deposito di Pitom e Ramses", identificabili una con un porto su un
> canale per il Mar Rosso, e l'altra con la capitale dei faraoni ramessidi
> posta su un antico ramo del Nilo. In particolare la città di Ramses come
> sede del palazzo del faraone esistette solo per un breve periodo della
> storia egizia, tra il 1300 e il 1150 a.C., il che fa supporre la nascita
> di Mosè intorno al 1300 a.C."
>
> http://it.wikipedia.org/wiki/Esodo_%28evento_storico%29 >
> Non tutto è ciò che sembra...
>
> Ciao,
> MtH
>
>
>
peccato che in coda all'articolo si citi "Sulle tracce di Mosé: la
bibbia tra storia e mito" Finkelstein e Silberman... ti porto un passo
del testo citato:

"L'Esodo non c'è stato, almeno nel momento e modo descritto dalla
Bibbia: questo sembra una conclusione inconfutabile quando esaminiamo le
testimonianze di siti specifici dove secondo la tradizione i figli di
Isralele si satrebbero accmapati durante il loro peregrinare nel il
deserto per eriodi prolungati e dove una qualche attestazione
archeologica, se ci fosse stata, quasi certamente non sarebbe passata
inosservata." (opera citata pg. 76)

Gli autori avanzano l'ipotesi che si tratti di una leggenda costruita
durante il periodo di re Giosia

iki
Giacomo

--

"Conoscere non è arrivare ad una verità assolutamente certa, ma
dialogare con l'incertezza"
Edgar Morin